Valutazione dell’Allenamento nell’App SuperOp

SuperOp prevede la valutazione dell’allenamento per due ragioni:
  • Facilitare la comprensione (e la rilettura a posteriori) circa che tipo di stimolo causa determinate risposte (stimoli singoli o cicli di stimoli)
  • Consentire di osservare in modo semplice la correlazione tra quantità di carico e ricettività organica nel corso del tempo
Questo ha una conseguenza: puoi calcolare in modo oggettivo e preciso (teoricamente) lo stress giornaliero potenziale massimo sostenibile in base alla ricettività ottenuta con la misurazione mattutina.
Puoi scegliere come effettuare la valutazione:
a) inserendo Quantità e Intensità su una scala da 1 a 5
b) inserendo i valori di Stress Score forniti da varie piattaforme e strumenti (Training Peaks, Strava, Garmin etc)
Le due possibilità sono a tua totale discrezione, ciascuna ha pregi e difetti e ciascuno dovrebbe verificare quale metodo sia quello che più gli si addice.
Prima di passare alla parte pratica è fondamentale sottolineare che:
  • Quantità e Intensità o Training Score non influenzano direttamente la risposta del SuperOp
  • Quantità e Intensità o Training Score servono per aiutare a prendere decisioni circa l’allenamento più adatto nelle varie situazioni per lo specifico atleta,
  • E’ possibile scegliere tra tanti metodi, sia optando per l’inserimento manuale di Q e I sia per quello automatico di Training Score
SISTEMA MANUALE Q x I
La scala 1-5 per Volume – o Quantità – (Q) è relativa alla durata massima dell’allenamento\gara di ciascun
Ti consiglio l’utilizzo di un metodo che sia semplice e intuitivo
Esempio di Quantità:
Durata max allenamento 5 ore à Q5=5h, … , Q3 = 3h
Durata max allenamento 4 ore à Q5 = 4h, …, Q3 = 2,5h
La scala 1-5 per Intensità (I) è consigliabile che sia “pesata” utilizzando la % rispetto a soglia anaerobica/FTP (IF)
In questo modo puoi fare corrispondere i valori alle Zone di Lavoro adeguandole alle tue consuetudini

Esempio di scala di intensità

Usando il sistema Quantità per Intensità è importante osservare la regoletta “mele con mele e pere con pere” cioè prendere in considerazioni i valori massimi di riferimento di ciascuna specifica attività (ciclismo con ciclismo, running con running, combinato bici corsa con combinato bici corsa, etc).

 

SISTEMA AUTOMATICO TRAINING SCORE
Se usi sistemi di misurazione automatizzati puoi usufruire della possibilità di inserire solo tempo e valore ottenuto dallo strumento\piattaforma, senza doverti preoccupare di valutare in modo più o meno soggettivo Q e I di volta in volta. E’ sufficiente inserire i valori massimi degli ultimi 2 mesi e quelli riscontrati il giorno precedente.
In questo caso non vale la regola mele con mele e pere con pere, perché il Training Score è già costruito in modo da riflettere le differenze dei vari sport (o di omogeneizzare il modo in cui viene valutato lo stress) e quindi è semplicemente sommabile (ad esempio si distingue in TSS, runTSS e swimTSS, perchè il primo si calcola con le zone di potenza e gli altri due con le zone di velocità).
Questa modalità ha la caratteristica di eliminare ogni aspetto soggettivo o comunque discrezionale (già come creiamo la scala è una scelta) ma anche di dare risultati standard, che in certi casi sono perfettamente rispondenti alle esigenze e al modello di prestazione del singolo, ma altre volte non lo sono affatto. Si guadagna in precisione, si perde in flessibilità (ad esempio chi valuta I come percezione di fatica si troverà sicuramente male ancorandosi a un sistema “chiuso” come TSS).
Il consiglio è di provare e capire quale delle due modalità funziona meglio per te, quella che ti comunica informazioni in modo più chiaro.

Non esiste un giusto e sbagliato, esiste un più o meno adatto a ognuno.

Se usi un sistema Training Score puoi serenamente continuare a vivere senza, se lo usi puoi tranquillamente decidere di continuare a inserire manualmente Q e I.

Un pregio di TSS, forse quello più grande, è di poter calcolare il valore dello stress massimo potenziale fattibile di giornata. E’ sufficiente dividere il TSS massimo del momento per la percentuale di ricettività organica. Addirittura inserendo questo valore nel foglio di calcolo che trovate nella sezione file del gruppo Facebook SuperOp Power Users avrete anche a quale intensità dovrete attenervi (fissando la durata) o a quanto volume attenervi (fissando l’intensità).

Per gestire la previsione di TSS non è obbligatorio inserire in SOP i TSS.

 

Nota finale: nonostante la promessa di precisione e oggettività, i sistemi training score non sono capaci di descrivere in maniera precisa ogni modalità di esercizio fisico (vedi riferimenti più sotto), pertanto è sempre bene evitare di applicare i numeri in modo acritico, cercando sempre di contestualizzarli. Soprattutto è importante come i TSS sono generati, perché 1 ora a soglia anaerobica o 2 ore a soglia aerobica danno più o meno lo stesso valore ma hanno impatti diversi sulla fisiologia, sulle capacità stimolate, sui tempi di recupero, sulle sensazioni dei giorni successivi. Non focalizzarti sui numeri, focalizzati sul contenuto di ciò che fate. I numeri sono una buona verifica a posteriori, un buon feedback o una buona bussola: ma la mappa non è il territorio.

 

CAPIRE I SISTEMI TRAINING SCORE

A mero titolo indicativo eccoo un po’ di letture, per chi fosse a digiuno dell’argomento. Il riferimento è Training Peaks e al suo sistema TSS (il valore che vi dà anche Garmin, poiché Garmin ne ha acquisito i diritti d’uso) ma qualsiasi sistema del genere funziona secondo gli stessi principi (ad esempio Strava)

Cosa sono i TSS
Attenzione: i TSS sono il modo in cui viene dato un numero allo stress allenante della singola seduta (sostanzialmente volume per intensità relativa), non c’entrano nulla con misurazioni dello stress attraverso variabilità cardiaca o simili. Per la precisione la formula è:
TSS = (sec x NP® x IF®)/(FTP x 3600) x 100
dove
  • “sec” is duration of the workout in seconds,
  • “NP” is Normalized Power®
  • “IF” is Intensity Factor®
  • “FTP” is Functional Threshold Power (your best average power for a one-hour race or test),
  • and “3600” is the number of seconds in an hour.

Campo dati TSS su Garmin Edge

TSS, rTSS, sTSS etc etc

Attenzione, perchè sistemi TSS non vanno bene per tutti gli sport: sono favolosi per chi fa endurance e in generale molto affidabili per gli allenamenti\gare in cui prevale il contributo del sistema aerobico. Qui un approfondimento della scarsa adeguatezza per gli sport\modelli di prestazione prevalentemente anaerobici

 

DOVE TROVARE I TSS
Premesso che SuperOp non fa supporto a Garmin (per scarsa competenza, e perché non è titolato a farlo, non certo per mancanza di volontà!), il Training Score System ha sigla “TSS”, e si trova anche sui dispostivi Garmin – oltre che sulla piattaforma Training Peaks e sulle piattaforme che hanno stabilito accordi commerciali per il suo utilizzo – quando lo strumento Garmin è connesso a un sensore di potenza. C’è anche la versione hrTSS per la FC ma è poco precisa e non raccomandata. Garmin dice: “ If TSS® does not appear as an optional data field, update the software with Garmin Express. You will find TSS® in Garmin Connect on the activity’s details page. There will be a Power section within the Details box.”. in ogni caso, la valutazione soggettiva di quantità e intensità sono sempre supportate!
SuperOp

I commenti sono disabilitati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca qui per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi