Ti alleni a sensazione? Leggi qui.

Per conoscere davvero la condizione in cui ti trovi e, quindi, quanto sei pronto ad allenarti, è fondamentale avere uno strumento come SuperOp in quanto le sensazioni fisiche del mattino possono essere spesso fuorvianti.
Questo accade il più delle volte perché le sensazioni che si percepiscono al mattino sono prevalentemente legate alla situazione del sistema nervoso centrale e di quello autonomo, nel momento del risveglio. Entrambi possono essere influenzati da vari elementi che nulla hanno a che fare con la qualità del recupero che avviene dopo l’allenamento precedente.

Ne citiamo di seguito solo alcuni esempi di questi fattori.

La fase del sonno nella quale ti risvegli è curiosamente più importante per le tue sensazioni del mattino del tuo vero recupero. Potresti perciò svegliarti in una fase del sonno profondo e sentirti solo un po’ assonnato ma rilassato, mentre invece magari non hai dormito abbastanza o abbastanza bene. Oppure potresti risvegliarti nella fase del sonno più leggero, sentirti attivato e pronto ma, anche in questo caso, potrebbe darsi che la durata e la qualità totale non siano state adeguate.In entrambi i casi te ne accorgerai più tardi in allenamento quando sentirai di «non andare», di avere «la frequenza cardiaca che non sale», di avere le gambe “vuote” o “di legno”.

Altro fattore fuorviante, sempre legato al sonno, è la tipologia di sogno che stavi facendo nel momento del risveglio, la cui influenza può mimare sensazioni di un falso recupero (che in realtà non è avvenuto) o di un mancato recupero (che invece è avvenuto).

La ragione di queste false sensazioni è prevalentemente legata alla situazione del sistema nervoso autonomo, influenzato molto a sua volta dal sistema nervoso centrale, che con le sue branche del simpatico e del parasimpatico influenza gli aggiustamenti periferici dei vari sistemi durante l’attività fisica.

Altre volte le sensazioni negative possono essere locali e non mentali. Un esempio sono quelle legate ad un fastidio muscolare alla palpazione, residuo di movimenti eccentrici del giorno prima (magari slegati dall’allenamento stesso). Questo fastidio non ha nulla a che fare con il vero recupero organico e potrebbe indurti a riposare quando invece il tuo organismo ha completato il recupero ed è pronto per un nuovo allenamento.

Questi sono i motivi per cui affidarsi alle sole sensazioni fisiche può portare a fare allenamenti «sbagliati»: a volte troppo intensi e altre volte troppo leggeri per la tua reale condizione o addirittura ti può indurre a riposare quando invece il tuo organismo «vuole» essere allenato.

Solo SuperOp può dirti in modo affidabile quale è la reale condizione del tuo organismo rispetto all’allenamento. Infatti SuperOp ogni giorno misura il tuo stress metabolico, cioè l’intensità delle attività metaboliche legate ai processi di recupero e Supercompensazione. Lo stress metabolico indica quanto il tuo organismo sia vicino o lontano alla sua condizione di equilibrio ideale (detta omeostasi) e dunque quanto sia pronto per un allenamento più o meno impegnativo.

Grazie a tutte le variabili prese in considerazione dall’algoritmo, ed ai controlli dei loro rapporto reciproci, SuperOp identifica con precisione l’omeostasi dell’atleta e dunque la sua condizione quotidiana rispetto a questa.

Pertanto SuperOp difficilmente viene fuorviato come confermano l esperienze di tutti gli sportivi amatori e professionisti, delle squadre e delle federazioni che stanno adottando SuperOp: riesce sistematicamente a “leggere” la situazione molto meglio e molto prima di quanto noi ci possiamo rendere conto basandosi solo sulle sensazioni soggettive che sono influenzate da fattori nervosi più ancora che da quelli organici legati all’allenamento.

 

Dove acquistare SUPEROP? Nei negozi oppure Clicca Qui

Marco De Angelis

Leave a Reply Text

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca qui per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi