NASCE SUPEROP

Da quando fu formulata la teoria della Supercompensazione, diventò subito un’araba fenice. Tutti concordavano che dentro l’organismo, dopo una seduta di allenamento sufficientemente stimolante, avvenissero tutta una serie di processi metabolici e strutturali, di riparazione e di costruzione, che avrebbero portato ad un miglioramento della qualità stimolata.
Tutti concordavano che dopo un adeguato intervallo di tempo l’organismo sarebbe stato di nuovo pronto ad assorbire un altro stimolo per ripetere il processo di miglioramento e progredire così verso una performance sempre migliore. Tutti concordavano che il nuovo stimolo, per poter essere pienamente efficace, dovesse essere proposto solo quando l’organismo avesse recuperato pienamente dai danni e dall’utilizzo di risorse energetiche, enzimatiche e strutturali della seduta precedente.
Ma nessuno sapeva come capire “quando” fosse il momento giusto e come poterlo sapere.
Ora SuperOp lo consente nella maniera più semplice, rapida e comoda immaginabile.

body4

Marco De Angelis

Leave a Reply Text

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca qui per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi