LA SETTIMANA DI RECUPERO: FARLA O NO?

Con  “settimana di scarico” si intende  quel periodo di tempo dedicato ad un fermo pressoché totale, somministrato all’interno della preparazione, prima di una gara.
Lo scopo dovrebbe essere quello di “scaricare” l’organismo per arrivare “fresco” alla gara. Noi però ci chiediamo: come è possibile determinare di quanto recupero abbia bisogno l’organismo prima di iniziare a ridurre il proprio livello di “fitness” (noto anche come “de-training”) senza conoscere il carico interno (il “recupero”) dell’atleta?  Perché quindi questo specifico lasso di tempo uguale per tutti?  Sportivi con caratteristiche organiche diverse hanno tempi di recupero, e di inizio del de-training, diversi.

Molti atleti iniziano a dubitare di questa ricetta uguale per tutti e al nostro Supporto Clienti chiedono se sia opportuno o meno farla e nel caso quanto dovrebbe davvero durare per ottenere il vantaggio massimo. Saremo perentori: la durata della fase di scarico, non può essere uguale per tutti ma deve riflettere le caratteristiche individuali dell’atleta. Viceversa può diventare controproducente: per alcuni (pochi) potrebbe essere troppo breve mentre per altri (la maggioranza) potrebbe essere troppo lunga e ridurre il livello di fitness proprio prima della gara.

Per non incappare in incomprensioni, ricordiamo sempre che stiamo parlando della settimana di scarico dall’allenamento pre-gara, quindi il discorso non verte sulla stanchezza mentale, argomento che abbiamo affrontato in altra sede [leggi qui].

Torniamo al tema.

Potenzialmente un atleta può continuare ad allenarsi, con frequenza regolare, così da mantenere il livello prestativo alto ma senza “stancarsi”, se la quantità e l’intensità dell’allenamento sono “calibrati” sulla risposta dell’organismo del soggetto.

Ovviamente se ti alleni tutti i giorni nella corsa a piedi, ad esempio, incorrerai in altri problemi come l’usura delle articolazioni, i DOMS, ecc… ma anche questo è un discorso a parte rispetto alla tematica della settimana di scarico pre-gara.

Dunque, come faccio a capire se la settimana di recupero mi stia facendo effettivamente bene oppure se invece stia abbassando il mio livello prestativo?

Con SuperOp.

SuperOp è uno strumento che valuta la distanza dall’equilibrio (omeostasi)  a cui il nostro organismo naturalmente tende per stare bene, pertanto ci dice quali conseguenze e quali benefici producono l’allenamento e la vita quotidiana sul nostro organismo.  Questo equilibrio è calcolato su un arco di tempo di diverse settimane, ed è su questa base che possiamo osservare come il nostro organismo risponde ai carichi dell’allenamento e ai riposi.

Per capire quando il riposo inizia a ridurre il nostro livello di fitness e dunque dobbiamo di nuovo stimolare l’organismo con un allenamento, dobbiamo osservare non il singolo giorno ma il periodo in rapporto agli allenamenti effettuati (sia in quantità/intensità, che in frequenza).

Ad esempio: ti sei allenato intensamente per un certo periodo producendo un aumento del livello di fitness. Inizi il periodo di scarico, senza allenamenti, e il risultato iniziale è quello di “migliorare” una situazione di stanchezza (quindi risposte Gialle e Verdi da SuperOp). Ma dopo qualche giorno senza la allenamenti SuperOp inizia a mostrarti colori “caldi” (Arancione prevalentemente).

Come è possibile se stai riposando?
In assenza dello stimolo dell’allenamento il tuo organismo inizia ad “adattarsi” alla nuova condizione di riposo e dunque inizia a perdere la sua capacità prestativa (fibre muscolare, mitocondri ecc.) che non viene più richiesta data l’assenza di allenamenti.  Come conseguenza cambia anche il tuo punto di equilibrio, l’omeostasi dell’organismo.  I colori caldi in questa situazione, sono indice che il tuo organismo sta cercando un nuovo adattamento funzionale che però è dettato dal riposo e non dall’allenamento. Stai andando in detraining.

Al contrario, se giorni di riposo e giorni di allenamento fossero calibrati in base alla reale risposta del tuo organismo, ti potresti ritrovare nella situazione opposta, ovvero che il tuo livello di fitness è migliorato, quindi i colori iniziano ad essere omogeneamente più freddi, tendenti al verde/giallo con Ricettività Organica alta: hai quindi raggiunto un nuovo livello funzionale, questa volta prodotto di un adattamento agli allenamenti che stai facendo.

Con SuperOp hai quindi la sicurezza di sapere se i tuoi allenamenti sono:

  • Sufficientemente stimolanti per il tuo livello di allenamento
  • Non dannosi, ovvero non tali da sottoporre il tuo organismo ad uno stress eccessivo
  • Utili al tuo miglioramento oppure se richiedono degli aggiustamenti

 

 

 

Dove acquistare SUPEROP? Clicca Qui

Veronika Piovesan

I commenti sono disabilitati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando a navigare, accetti l'utilizzo dei cookie. Clicca qui per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi